Le nostre origini

A seguito del terremoto del 23 novembre 1980, che causò morte e distruzione in tutta l’Irpinia, e dall’esempio dei numerosi volontari giunti da tutta Italia per prestare aiuto e soccorso alle popolazioni colpite, in provincia di Avellino incominciarono a costituirsi le prime associazioni afferenti al movimento delle Misericordie, realtà all’epoca, già consolidate nella Regione Toscana, e ciò dovuto anche alla consapevolezza dell’importanza del volontariato.

Ciò avvenne anche all’interno della nostra comunità, quando nell’anno 1988, grazie all'intuizione di Serafino Marra (già pioniere dell'associazionismo volturarese) e di alcuni membri dell’allora Consiglio Direttivo della Pro-Loco di Volturara Irpina, si ravvisò la necessità di dotare la popolazione volturarese di un mezzo di primo soccorso, data la lontananza dell’epoca con i presidi ospedalieri.

Dopo numerose riunioni di varia natura, a cui furono invitati a partecipare anche i membri dell’A.V.I.S. della locale sezione, si giunse alla decisione di costituire una nuova associazione che basasse la propria attività sul vangelo e sull’aiuto al prossimo, anche attraverso il soccorso sanitario.

È il 2 maggio 1988, quando prende formalmente vita la Fraternita di Misericordia di Volturara Irpina, e a costituirla davanti al notaio dott. E. Pesiri in Avellino, furono un gruppo di 25 giovani volturaresi (operai, studenti, liberi professionisti, imprenditori, commercianti), i quali nominarono primo storico Governatore della nascente Associazione di volontariato il sig. Serafino Marra, e condivisero con la Pro-Loco nei primi anni la sede associativa, salvo trasferirsi poco dopo, in una struttura prefabbricata collocata in via Gennaro Vecchi.

La Fraternita di Misericordia di Volturara Irpina nasce quindi (cosi come riportato nell’art. 3 dello Statuto), con lo scopo “dell’esercizio volontario, per amore di Dio e del prossimo, a mezzo dei confratelli, di opere di misericordia, di carità, di pronto soccorso, di donazione di sangue e di organi, di intervento per iniziative benefiche e per pubbliche calamità sia in sede locale e sia in sede nazionale anche in collaborazione con ogni pubblico potere... 
La Fraternita esercita le proprie attività senza fine di lucro o con esclusivo carattere di beneficenza...”

I soci fondatori si adoperarono fin da subito per reperire fondi per l’acquisto di un’ambulanza, cosa che avviene sul finire del 1988, quando il Magistrato della Misericordia, mette a disposizione della comunità volturarese un mezzo di soccorso, acquistando un ambulanza del tipo Fiat Ducato, equipaggiata Bollanti.

Grazie all’acquisto dell’ambulanza, iniziano anche ad essere attivati i primi servizi sanitari alla popolazione da parte dei confratelli e delle consorelle iscritti all’associazione, come il trasporto e/o il riporto di infermi verso/da i nosocomi della provincia, servizi a cui faranno seguito a distanza di pochi anni anche le prime attività nel campo della Protezione Civile.

Fin da subito la Misericordia è riuscita ad attirare a sé un cospicuo numero di volontari di diverse fasce d’età, i quali grazie alla loro opera di generosità e alla loro formazione e preparazione, hanno fatto si che l’associazione potesse offrire una diversificazione dei servizi da garantire alla popolazione, quali il trasporti in emergenza e non, l’assistenza socio-sanitaria, l’assistenza e/o gestione di eventi e manifestazioni, l’accompagnamento di anziani e disabili, ecc., e facendo anche si, che nel corso degli anni la Misericordia divenisse un vero e proprio punto fermo all’interno della comunità locale.

Dall’anno della sua fondazione ad oggi, la Fraternita di Misericordia di Volturara Irpina ha strutturato la propria esistenza in maniera tale da non vivere solo di estemporaneità.

Infatti, oltre ai servizi quotidiani che vengono garantiti, tra le tanti attività/eventi cui la Misericordia ha preso parte negli anni, vanno ricordati, a livello nazionale, la raccolta di generi di prima necessità ed invio di volontari per la “Missione Arcobaleno” a Bari nel 1999; la raccolta e consegna di generi di prima necessità e assistenza alla popolazione in occasione dei terremoti in Umbria e Marche nel 1997, a San Giuliano di Puglia nel 2002, a L’Aquila nel 2009 e nel Centro Italia nel 2016, assistenza sanitaria in occasione della visita pastorale del Santo Padre Francesco a Napoli nel marzo 2015; mentre a livello locale si è registrato l’impiego dei volontari durante gli eventi alluvionali che hanno interessato il territorio comunale nel settembre/ottobre del 2007, nel settembre del 2014 e nell’ottobre del 2015.

Infine, l’associazione nel corso degli anni, è stata sempre attenta anche alla componente “progettuale”, in quanto rispondendo a bandi e/o progetti di diversa scala territoriale, ha potuto accrescere sia la conoscenza dei volontari attraverso una formazione continua nei campi dei servizi sanitari e della protezione civile, che il parco mezzi ed attrezzature in dote alla stessa associazione.

 

 


Stampa   Email

FRATERNITA DI MISERICORDIA DI
VOLTURARA IRPINA

c/o Centro Sociale "A. Risoli" | via Piano Freddano n.75
tel. +39 0825.984634 | tel. H24 +39 346.4711155
C.F. 92013900649